Lo studio dentistico 4.0

 

Le tecnologie digitali hanno preso il sopravvento in ogni ambito ed anche il settore odontoiatrico è stato coinvolto in questa positiva rivoluzione. I cambiamenti in atto negli studi stanno apportando numerosi vantaggi nell’operatività quotidiana dei dottori, soprattutto grazie all’ottimizzazione dei tempi e ad analisi e valutazioni sempre più precise. È poi cambiata anche la comunicazione con il paziente. Gli schermi presenti negli studi mostrano immediatamente la condizione in cui versa la bocca del paziente e lo specialista, tramite immagini e creazioni di modelli virtuali, è ora in grado di anticipare il risultato finale del trattamento.

Ma se volessimo oggi descrivere uno studio completamente digitalizzato, quali sarebbero le componenti che ne farebbero parte?

  • Software gestionale: utile per la gestione degli appuntamenti e la diagnostica delle immagini.
  • Scanner intraorale: strumento che consente di rilevare le impronte dentali digitalmente.
  • Smile Design: un software che permette la ricostruzione virtuale del sorriso del paziente.
  • Radiografia digitale: moderna tecnologia di acquisizione delle immagini RX, che individua in modo preciso e accurato eventuali problemi dei pazienti.
  • Tac 3D: tecnica radiografica che utilizza raggi X per ottenere un’immagine tridimensionale di strutture dento-mascellari (denti, mascella e mandibola).
  • Fresatore: il suo utilizzo consente di velocizzare l’attività quotidiana dell’odontotecnico e del clinico, e di garantire al paziente un lavoro di qualità alta e riproducibile.
  • Teethan: uno strumento digitale e innovativo, grazie al quale è possibile misurare in soli 3 minuti il bilanciamento dell’occlusione dentale.