Che cos’è il morso profondo?

 

 

Il morso profondo è un tipo di malocclusione che si verifica quando gli incisivi dell’arcata superiore coprono in maniera eccessiva quelli dell’arcata inferiore.

Quali sono le conseguenze?

Questa patologia influisce negativamente sull’estetica del proprio viso, sulla postura ma anche e soprattutto sulla corretta chiusura dei denti e quindi sulla masticazione. I movimenti della mandibola risultano limitati perché questa è costretta a collocarsi in una posizione più arretrata rispetto alla norma. Ciò tende a generare problematiche all’articolazione temporo-mandibolare ed essa, a sua volta, può provocare sintomi specifici nella persona come: limitazioni nell’apertura e chiusura della bocca, fastidio alla schiena, mal di testa, torcicollo e disturbi alla colonna vertebrale.

Come si cura?

Il morso profondo è una patologia di natura scheletrica e perciò il risultato della terapia ortodontica avrà una maggior efficacia nei bambini e negli adolescenti. Il trattamento, sia per i pazienti più giovani che per adulti, avviene con l’applicazione di apparecchi ortodontici. In ogni caso è importate effettuare sin da bambini visite dentistiche in modo da diagnosticare tempestivamente la patologia e iniziare la giusta terapia.